domenica 28 febbraio 2010

Permettetemi uno sfogo

Dopo aver letto l'ennesima mole di vaccate sul nemicodellecisternepuntocom (anzi, su un clone) http://snipurl.com/ukj81 mi son sentito in dovere di postare questo su nemicod'ocomandanteclusòpuntoblogspotpuntocom http://snipurl.com/ukj8t:

la tigre della malora said...

Essi rappresentano il punto più basso che mai l'umanità abbia toccato, asservendo la conoscenza al Male. Se la "scienza" è vestita di menzogna, non è preferibile un anima-le? Almeno gli animali hanno un'anima, mentre questi personaggi hanno venduto la loro anima (se mai l'hanno avuta) per un pugno di dollari.

Lettera aperta al minchia team sanremese.

Dire che mi fate schifo (soprattutto quando dite minchiate sulle tragedie tipo terremoti - avete aspettato sì e no una decina di minuti a mitragliare a mo' di batteria di katiuscia su quello cileno - per non parlare di vaccini, trasfusioni, Gaza, trapianti eccetera, vaccate ANCHE pericolose) l'ho già fatto.

Dire che avete un qi a metà (a esser buoni) tra un termosifone spento e un paracarro l'ho già detto ed è dimostrato quotidianamente, sfido chiunque a smentirmi.

Dire che siete in malafede (su QUALSIASI COSA) siamo in migliaia a pensarlo e a dirlo e a dimostrarlo DA ANNI, fatto anche questo.

Che cosa resta? La vostra pochezza intellettuale, morale e la vostra assoluta incapacità di concepire una vita fatta di onestà, lavoro, rapporti umani, libero arbitrio, e quant'altro concorre a far sì che l'essere umano si distingua (perché pensa) dall'inanimato.

Non m'avete mai fatto pena, sono altri gli esseri umani che meritano questo sentimento, non penso (per convinzioni personali) che valga la pena di sprecare energie per gente come voi. Già il fatto che utilizziate mezzucci tipo le invenzioni in QUALSIASI campo dello scibile umano, che postiate vaccate a nome di uno o dell'altro (cfr. la citazione) che utilizzate pseudonimi fasulli e via e via vi qualifica. Piantatela, basta, stop, finitela: NON AVETE FUTURO.

E se io e altri s'ha un "interesse" per le vostre idiozie è solo perché siete comici, spesso, fatevene una ragione e riflettete se potete e volete.

Forse è vero, gli anima-li (sublime gioco di parole) hanno un'anima. VOI, chi lo sa?


ilpeyote scusate per l'ennesimo sfogo ma sentivo il bisogno di dirlo a questi spaccapietre con la testa




Ecco. Questo è un blog gestito da persone che si voglion divertire, nel tempo libero. Le parole citate sono, invece, di personaggi squallidi. Non dico altro.

Scie Chimiche 2



Benvenuto su questa pagina, in particolare se arrivi da Tanker Enemy.

Se sei arrivato fin qui, e non hai cliccato sul link di Tanker Enemy, molto probabilmente hai cliccato un annuncio di Google AdWords.

Immaginiamo che tu sia uno di questi tipi di persone.

1) Una persona incuriosita dal fenomeno che ne vuole sapere di più

2) Un sciacomico convinto

3) Un disimformatore al soldo dello SMOM

4) Straker

Ecco cosa devi fare.

1) Se sei una persona che ne vuole sapere di più.

Dopo aver visionato i vari siti complottisti, ti suggeriamo di dare un'occhiata a questi link.
Vi potrai trovare delle informazioni scientifiche che spiegano il fenomeno delle scie degli aerei.

Intervista ad un meteorologo
http://sciechimicheinfo.blogspot.com/2011/03/intervista-piernando-binaghi.html


Analisi delle scie di condensazione


Fatti e spiegazioni scientifiche del presunto complotto delle scie degli aeroplani
http://sciechimicheinfo.blogspot.com

Se vuoi vedere delle foto chiare, di aerei (riconoscibili) che sciano in alta quota, ti suggeriamo questi due blog.
Sono la prova che, se si vuole, gli aerei si possono riconoscere; non sono bianche e senza insegne come i siti complottisti vogliono far credere.



- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

2) Sei uno sciacomico convinto

Non ne vuoi sapere di ragionare e di prendere in considerazione tutte le prove che negano l'esistenza delle scie chimiche.

A te non abbiamo nulla da dire. vai pure a fondo pagina per scoprire chi paga una pubblicità su Google come questa.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

3) Sei un disinformatore dello SMOM.

sai già tutto, non ti dobbiamo dire nulla.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

4) Sei Straker.

Corri a scrivere l'ennesimo articolo sui tuoi blog in cui ti domandi da dove ricevano i soldi i disinformatori per pubblicare inserzioni pubblicitarie contro le scie comiche.

E quando hai finito.....

PUPPA!!!!




CHI PAGA LA PUBBLICITA' ?

Ricordiamo a tutti l'organigramma dello SMOM.

Si vede chiaramente che Google si colloca ai suoi vertici.


La pubblicità non la paghiamo.
Ci viene offerta.

Qui i risultati della prima campagna pubblicitaria di Oggi Le Scie Comiche

venerdì 26 febbraio 2010

Il Comitato chiama il N.O.E. dei Carabinieri.

I nostri amici del comitato nemici della petroliera chiamano il N.O.E. dei Carabinieri per segnalare la presenza delle scie comiche.

Ecco il filmato.




Si ringrazia ilpeyoye per la realizzazione.

lunedì 22 febbraio 2010

Chi gli ha fornito l'indirizzo di casa?

Il comandante, piagnucolando, si lamenta di aver ricevuto visite inaspettate da parte di gente che in alcun modo potrebbe conoscere il suo indirizzo di casa.
I suoi amici se lo chiedono, non si danno pace: "chi ha fornito l'indirizzo?":

http://www.tankerenemy.com/2009/11/le-menzogne-di-sinone-angioni.html?showComment=1257695999791#c8551925679112331660

(freeze: http://backupurl.com/wkhcu6)

Ovviamente la risposta del nostro è che "tutti i disinformatori operanti sulla Rete condividono informazioni private che nessuno può reperire su Internet".

Ma sarà vero? Cosa dicono le "Pagine Mail", una sorta di "Pagine Gialle"? Ecco:
http://www.pagine-mail.it/dir/az/Informatica/0/Liguria/Imperia//11365/FAST_SERVICE_INFORMATICA.html

C'è anche il numero di telefono. Per sicurezza, meglio fare un freeze, prima che a qualcuno venga il prurito di nascondere le prove della propria malafede:
http://www.freezepage.com/1266742913SSSYNQMTJT

Fast Service Informatica: chi è? Ecco chi è, con nome e cognome:
http://www.db.ripe.net/whois?form_type=simple&full_query_string=&searchtext=fastserviceinformatica.it&do_search=Search

Anche qui, meglio fare un freeze:
http://www.freezepage.com/1266746185MTHIWAINRT

Sono informazioni private che nessuno può reperire su Internet.

domenica 21 febbraio 2010

arturo ce l'ha duro...

...il cranio, infatti è tra i più (inde)fessi spaccapietre con la testa alla cava di granito. Leggete qui quante scemenze e invenzioni ha prodotto in poche ore:

arturo ha detto...

salve, vi aggiorno su delle cose che abbiamo "scoperto", se così si può dire

come ho già accennato, un conoscente fidato è riuscito a parlare di scie chimiche con un ex-lavoratore dell'alenia aeronautica.
questa persona, tanto per mettere un etichetta, si è laureata in ingegneria aeronautica (ora aerospaziale). non dico l'università perchè non credo sia rilevante.
diciamo che è tra le prime 5 in questo ambito

allora, sono venute fuori delle considerazioni tecniche importanti. cercherò di fare un breve elenco di queste "annotazioni tecniche"

per prima cosa, questa persona si è assolutamente accorta che le scie degli aerei, negli ultimi anni, sono assolutamente cambiate, e che adesso sono assolutamente anomale.
questo ingegnere è assolutamente convinto che ci sia un piano "segreto" di irrorazione nazionale, di copertura artificiale del cielo.

ma passiamo oltre: fino ad ora mi e ci siamo sempre chiesti come fosse possibile mantenere segreta un operazione del genere. mi spiego: se mettiamo da parte i piloti, troppe persone dovrebbero essere a conoscenza dell'operazione. come è possibile che quasi nessuno parli? stiamo parlando di migliaia di persone, tra tecnici di ogni tipo, meccanici, coordinatori, chimici, responsabili etc.
questo ci porta alla PRIMA CONSIDERAZIONE IMPORTANTE: in realtà, al contrario di quello che si portebbe pensare, non sono molte le persone coinvolte, e probabilmente sono quasi tutti militari.

mi spiego meglio, con un esempio: questo ingegnere aeronautico ha TOTALMENTE SMENTITO L'IPOTESI DELLE "CISTERNE ENORMI" MONTATE SUGLI AEREI, ED HA SMENTITO CATEGORICAMENTE L'IPOTESI CHE ENORMI CAMION POTESSERO PORTARE TONNELLATE E TONNELLATE DI SOSTANZE SEGRETE NEGLI AEROPORTI.
secondo questa persona, sarebbe IMPOSSIBILE MANTENERE IL SEGRETO, CON AUTO-CISTERNE CHE VIAGGIANO PER MEZZA ITALIA E VANNO DENTRO GLI AEROPORTI.
l'unica cosa che è possibile, di cui l'ex dell'alenia è convinto, è questa:
QUASI TUTTO QUELLO CHE VIENE SPARSO NEL CIELO E' GIA' NEL CARBURANTE!.
ma fin qui niente di nuovo. il carburante è quindi globalmente mischiato con altro, per esempio con ZOLFO od alluminio. e questo è un primo punto importante.
ma quello che è ancora più importante è questo:
SU TUTTI GLI AEREI, SIA CIVILI CHE MILITARI, SONO MONTATI DUE PICCOLI DISPOSITIVI DI IRRORAZIONE! dico piccoli, perchè non dobbiamo immaginarci le mega taniche o cose di questo tipo.
LA REAZIONE CHIMICA E' DATA DAL MIXAGGO DI DUE COMPONENTI: gli enormi GAS DI SCARICO (CARBURANTE TRUCCATO) E LE SPECIALI SOSTANZE CHIMICHE EROGATE DAGLI SPECIALI UGELLI SOPRA I MOTORI. CONTINUA---->
20 febbraio, 2010 23:20

arturo ha detto...

questo ingegnere sostiene infatti che basti, IN PROPORZIONE, POCHISSIMA SOSTANZA IRRORATA PER CREARE L'EFFETTO CHE VEDIAMO TUTTI.
quindi niente taniche che occupano molto spazio o grandi e complicati sistemi di irrorazione.

in pratica, questi ugelli supplementari, possono essere azionati in qualunque modo: direttamente dall'aeroplano, da altri aroplani, da terra, dal satellite ecc.

ed anche ha proposito della "persistenza", questi ugelli supplementari possono essere regolati in molti modi: regolando a getto minimo lo "spray", la persistenza della "falsa condensa" sarà minore, mentre aprendo totalmente la valvola, tutto il composto chimico si michierà al vortice creato dallo scarico, e darà origine a "condensa chimica" (così l'ha chiamata) assolutamente persistente!

riguardo alle possibili sostanze chimiche: questa persona ha affermato che queste sostanze chimiche, cioè quelle sparse dagli ugelli speciali, "potrebbero essere qualsiasi cosa". questo perchè, come sappiamo bene anche noi, qualsiasi particella più grossa tende a "formare condensa". quindi, dobbiamo pensarla così: il carburante truccato viene bruciato dal motore a reazione, e attaccato allo scarico c'è un "tubetto" che espelle uno "spray": il tutto viene mischiato ad alte temperature per effetto del gas di scarico, ed è così che si forma la scia persistente o meno. se apriamo di più la valvola, la scia persisterà a lungo, se la chiudiamo un pò, la scia sarà evanescente. se infine chiudiamo la valvola, l'aereo non lascerà nessuna scia, od al massimo, una normale e rarissima scia di condensa. pensiamo poi sempre al fatto che il carburante è già mischiato in origine con qualcosa di "estraneo"

naturalmente, le sostanze che possono essere irrorate nel turbine del gas di scarico sono molte: questo tecnico dell'alenia, comunque, si orientava a sostanze chimiche "collose", espressamente create per fare la massima reazione col gas di scarico.
non vi stò a dire tutte le cose che ha detto, ma ha assolutamente CONFERMATO CHE SOSTANZE POLIMERICHE POTREBBERO ESSERE USATE IN ABBONDANZA. E' STATO ANCHE DETTO CHE CHE IL "GEL DI SILICIO" POTREBBE SORTIRE UN EFFETTO SIMILE A QUELLO CHE VEDIAMO

tornadno al discorso iniziale, quello del segreto: voglio invitarvi a riflettere su questo scenario: su tutti gli aerei di grandi dimensioni sono stati montati in segreto due piccoli "tubicini" sopra i motori. l'irrorazione è semplice: si preme il pulsante, si regola la valvola e l'aereo lascia la striscia, a qualsiasi altezza. gli aerei militari, cioè quelli a quota media hanno il controllo dell'irrorazione. gli aerei civili, proprio per il segreto, sono controllati dall'esterno. ripeto, non è fantascienza questa. in questo modo un ristretto gruppo di persone, in questo caso militari, decidono dove e quando coprire il cielo, a quota alta e non. oppure, può anche essere che i piloti civili siano coinvolti, e pensano che

"premendo il pulsante, mischiamo l'acqua allo scarico caldo e formiamo la condensa. così facciamo ombra per combattere il riscaldamento globale"-------CONTINUA>
20 febbraio, 2010 23:20

arturo ha detto...

per gli scopi: questa persona non lo sa....un spiegazione che ha dato è che "in questo modo schermi il sole e fai ombra".
il problema, però, è che sa dalle valvole escono veleni, quest'ombra artificiale ha un caro prezzo. infatti pensava che se mischiassero cose innocue allo scarico dei motori, tutto questo non sarebbe così segreto

naturalmente queste non sono prove da tribunale, e nemmeno lo vogliano essere. sono solo le parole di un "esperto" che di certo non si vergogna a dire cose ovvie per tutti coloro che lavorano nell'ambiente. così quando un "esperto" cicappino viene a fare domande sul "come fanno tencicamente" sappiamo cosa rispondere:

UNA SOSTANZE "COLLOSA"(che può essere qualsiasi cosa) VIENE MISCHIATA AL GAS DI SCARICO: L'ALTA TEMPERATURA E LA COMPOSIZIONE DEI FUMI SI MISCHIA AD ALTISSIMA VELOCITA' CON LA SOSTANZE IRRORATA DA DEI "TUBICINI" SOPRA IL MOTORE. così si creano scie persistenti o meno di "falsa condensa". naturalmente è tutto a comando: non ci si vuol far notare? si chiude un pò la valvola e la scia evanescente sarà scambiata dal popolo bue per "normale condensa".
vogliamo invece coprire il cielo completamente?
non c'è problema: si apre la valvola al massimo e la scia persisterà e si espanderà per ore.
di notte e di mattina presto, per esempio, viaggiano con la valvola completamente aperta: il risultato sono le giornate "nuvolose", però non con nnuvole normali...ma con nuvole artificiali.
ricordiamoci infine dei filamenti polimerici che cascavano dal cielo, e delle analisi sballate, con ferro, alluminio, titanio....

tiro ad indovinare: ai gas di scarico viene mischiato un composto di polimeri, ferro,alluminio, titanio e chi più ne ha più ne metta

spero che queste cose possano essere anche di minima utilità a qualcuno, e, ripeto, se qualche "esperto" vi fa domande tecniche, potete proporgli questa versione, che secondo un ingegnere aeronautico con esperienza pluridecennale è assolutamente veritiera
20 febbraio, 2010 23:22


E, ovviamente:

Straker ha detto...

Ciao Arturo, mi sembra che le osservazioni del tuo conoscente siano coincidenti con molte delle ipotesi da noi esposte in questi anni. Bisogna valutare, in ogni caso, che i flussi d'aria nei turbofan sono separati tra loro ed una buona parte dell'aria aspirata non entra nel ciclo della combustione. Ciò sopratutto per aumentare l'efficienza aerodinamica ed anche perché l'aria per la cabina piloti e la zona passeggeri è prelevata da quella zona non contaminata dai flussi in combustione (curioso è che proprio da quest'aria si registrano alcuni casi di contaminazione in cabina).

Non è quindi per nulla pregrina l'idea dell'ugello erogatore montato sul valivolo... a posteriori. Un esperto di aeronautica mi confermava che non esiste, da progetto, l'ugello fotografato più volte su alcuni velivoli per trasporto passeggeri. Alcuni ricorderanno che ne abbiamo parlato qui.
21 febbraio, 2010 00:21

Straker ha detto...

Arturo... GRAZIE!
21 febbraio, 2010 00:53


E i due continuano:

Straker ha detto...

Bisogna far anche notare che sciano sopratuttto di notte. La mitigazione dell'effetto serra è una frottola adatta per i cretini.

Per quanto riguarda i tecnici manutentori, è probabile che solo pochi abbiano accesso alle sezioni coinvolte nel Progetto Cloverleaf, come si evince da questa testimonianza.
21 febbraio, 2010 11:46

arturo ha detto...

C'è anche da dire che i vari tecnici non sono "tuttofare": c'è quello per l'elettronica di bordo, cè quello, per esempio addetto ai meccanismi delle ruote etc.

e poi ci sono i tecnici addetti ai motori...e loro sanno. ma non dobbiamo pensare che sono "migliaia di persone". sono in pochi...e sono soldati. per esempio all'aeroporto di pisa so per certo che la maggior parte dei tecnici sono in divisa.

detto questo vorrei porre l'attenzione su un fatto: questo "teoria" che ho esposto prima può spiegare poche cose.
per esempio il fatto che le sostanze irrorate dagli appositi ugelli siano di "modesta" quantità. quindi il problema delle taniche e degli aerei cisterna non si pone nemmeno.
mettiamo che per 200 litri di carburante, basti mezzo litro di sostanze chimiche per creare una scia super persistente, grazie alla reazione che quest'ultime hanno col carburante.

voglio dire, così ha un senso, perchè in questo modo poche persone sanno degli apparati di irrorazione, poche persone producono i composti e poche persone spingono un pulsante.

comunque oggi domenica 21 è giornata di irrorazione nazionale. si notano gli aerei in formazione a largo del tirreno che creano le nuvole artificiali. poi il vento le porta sulla terra ferma. anche oggi stiamo all'ombra
21 febbraio, 2010 13:21


Meritano solo d'esser ridicolizzati, questi personaggi, non perdo tempo a demistificare la colossale mole di minchiate espresse e la "conferma" d'o comandante clusò. Bastano le etichette e i neretti (miei).

ilpeyote no comment

Aggiornamento: ho editato il post cambiando alcune parole (mie, non sono un cialtrone che falsifica in itinere roba scritta da altri) con sinonimi, e ho dimenticato di dire - rimedio ora - che arturo e 'o comandante clusò sono ridicoli A COPPIE DI DUE.

sabato 20 febbraio 2010

Analisi: la parola che fa paura ai Marcianò

Tutta farina del sacco di Nico Murdock.

E' sempre così.
Appena qualcuno comincia a dire "ehi, facciamo le analisi delle scie così gliele sbattiamo in faccia ai disinformatori" scatta l'operazione depistaggio.
E si tirano fuori le solite balle ricopiate dal passato.
Si comincia col dire che alle auto mica gli si controllano i gas di scarico per vedere se la città è inquinata.. e qui già vi immagino a pensare "ma come, io li faccio controllare i gas di scarico per il bollino blu". Infatti.. ma strakkino ci prova.
Poi dicono che le ciminiere mica le controllano nel camino.. su questo non spendo altre parole, visto che ci sono persone più esperte di me, ma mi chiedo: le scale esterne e le piattaforme le hanno fatte per farci scioperare gli operai o servono per controllo?

Poi c'è la parte più bella: il cavallo di battaglia è "le scie sono chimiche perchè sono a bassa quota". Ma quando esce la questione analisi dicono che non ci sono aerei adatti ad andare oltre gli 8000 metri. A parte che ci sono, aerei tipicamente usati per portare in quota i paracadutisti, ma se le scie chimiche sono a 1500/2000 metri, bastano e avanzano anche degli ultraleggeri.

Insomma, non dovrebbe essere la prima cosa a cui devono pensare??? Campionare quante più scie possibile e fare analizzare il tutto (da più centri ogni volta, per evitare errori o altro). Se è la verità che li spinge, qualunque essa sia... perchè tutta questa paura?
Forse che sanno già????

Sincerely yours
Howling Mad



venerdì 19 febbraio 2010

I complottisti


Prendo in prestito una calzante definizione di SirEdward per definire i vari tipi di complottisti esistenti:


I complottisti si dividono in tre grandi gruppi. Sembrano tutti uguali perché li vediamo solo attraverso il filtro della parola scritta su Internet. E su Internet sumbrano tutti più intelligenti di quel che sono.

I grandi gruppi sono:

1)Il guru (o il carnefice).

Probabilmente in un momento della sua vita ha creduto in uno o più complotti, ma è un tempo passato. Ha scoperto credere ai complotti è un modo per buttare via il denaro, mentre scrivere, fare film, parlare... insomma, porsi come autorità su qualche complotto è molto molto più remunerativo. Fare la faccia come il culo, schiacciare la dignità sotto i piedi e via a raccontare balle a tutti, cercando di screditae il più possibil chiunque la pensi diversamente, non concedendogli mai niente, tirando fuori ad arte nuove panzane, cambiando argomento, non rispondendo. Importante: fuggire qualunque luogo, anche virtuale, nel quale le domande non possano essere addomesticate o non esista la possibilità di non rispondere. Cercare di evitare il confronto diretto, cercare di scatenare reazioni (anche sacrosante) di rabbia nell'interlocutore. Provocare.

Il pubblico sarà piccolo, magari esiguo, ma affezionatissimo.

Dopodiché, vivere di rendita badando semplicemente di non laciar mai morire l'interesse di quei pochi incrollabili seguaci.

Cercare di farlo ragionare è come cercare di fare ammettere davanti a tutti al truffatore che sta cercando di fregarvi con il gioco delle tre carte l'uso di un trucco.

2)l'impegnato (o il fanatico)

Qui cominciamo ad andare tra le vittime del complottismo. Si tratta ancora di una vittima che possiede le armi per reagire, ma per qualche motivo suo personale non le vuole usare. Acculturato, competente, studioso, intelligente, spesso molto educato e incline alla discussione, questo tipo di complottista in realtà ha in realtà compiuto una scelta, inconscia, di irrazionalità e irragionevolezza su uno o più degli argomenti complottisti. Magari sugli altri complotti, e/o in altri campi della vita, le sue idee sono non solo accettabili, ma anche formalmente e scientificamente ineccepibili, tuttavia su certi argomenti non c'è verso di ragionare. C'è l'idea preconcetta e c'è la mancanza di senso critico.

Per qualche motivo questo tipo di complottista rifiuta di accettare le prove che smentiscono la sua teoria anche quando queste sono definitive o chiarissime. Qualunque scusa è buona per evitare di dover ammettere anche un solo errore.

Cercare di farlo ragionare è come cercare di convincere un vescovo studioso emerito della bibbia che Dio non esiste, o dimostre ad un filosofo ateo l'esistenza dello stesso dio. Non importa il valore dell'affermazione, non ci si riuscirebbe in alcun caso.

3) l'omnicomplottista

Qui il discorso esce dal singolo argomento per abbracciare l'intera forma mentis della persona. quello che manca qui è la capacità di ragionare in termini critici, la capacità di usAre il metodo scientifico in maniera autonoma e cosciente, la capacità di distinguere fra vero e falso anche nel caso di bugie evidenti.

Qualunque complotto va bene, anche il più assurdo, e qualunque mischione e unione di uno o più complotti, anche in contraddizione fra loro, è assolutamente il benvenuto.

La necessità qui non è di capire o trovare la verità, ma di trovare e mantenere una forma di piacere psicofisico data dalla particolare fantasia in cui l'accettazione del complotto pone.

Il ragionamento scientifico non esiste, il senso critico nemmeno, la logica è solo una parola usata per fare figo, la riflessione, la razionalità, l'analisi, ma anche l'ascolto dell'altro sono tutte piegate all'unico grande scopo. Dimostrare ancora una volta a sé stessi di avere ragione, a dispetto di tutto e di tutti.

Le offese e le ingiurie, ma più in generale qualunque reazione di avversione o di contrasto sono interpretate come un tentativo di zittire, o di volontà di non acoltare, o di rifiuto della verità.

Cercare di fare ragonare questo tipo di complottista è come cercare di far ragionare un matto.

---------------

Tramite la tastiera sembrno tutti uguali, ma se li vedessimo ci renderemmo subito conto della differenza fra i tre tipi di complottista, soprattutto del terzo. A quest'ultimo, se lo avessimo di fronte, non dedicheremmo che qualche sorriso di commiserazione (e a volte addirittura a torto).

giovedì 18 febbraio 2010

Sanremo: un altro concorrente.

Dopo il colpo basso di FIOBA , noi di Oggi Le Scie Comiche sponsorizziamo un altro concorrente per la vittoria finale.

Si tratta di un gruppo corale elevato dalla presenza di un nostro famoso conoscente.

A voi la visione, e mi raccomando... votate votate votate.

mercoledì 17 febbraio 2010

Sanremo: Restiamo in tema

Viste gli ultimi articoli pubblicati sui blog amici, anche noi di Oggi le Scie Comiche non vogliamo essere da meno.

Chi vincerà il nostro personale festival di Sanremo?
KASH, VIBRADITO, HANMAR, HEDGES oppure noi?


martedì 16 febbraio 2010

Questa è stupenda (a cura d'o professore)

Zret ha detto...

Solo trenta centimetri di statura separano Baracka Obama e Belzebusconi: per il resto sono identici, due manichini ventriloqui anche piuttosto brutti.

Le urne? Quelle con le ceneri dell'"oltracotata schiatta".
16 febbraio, 2010 22:25


************************************************************

Ok, controlliamo:

1) Barack Hussein Obama e signora



2) Belzebusconi in una delle sue migliori esibizioni

(il solito cornigero luciferino, notare il simbolo satanista)

3) L'autore di queste idiozie



Link alla minchiata:  http://tinyurl.com/64wne3q
************************************************************

ilpeyote e piantatela con le vaccate, andate a spaccare pietre con la testa, ché fate prima

sabato 13 febbraio 2010

Ragazzi, troviamoci un altro lavoro

Riporto per intero quest'articolo documentato e serio del buon Simone Angioni http://simoneangioni.blogspot.com/2010/02/analisi-delle-scie-di-condensazione.html

************************************************************

venerdì 12 febbraio 2010

Analisi delle scie di condensazione

Chiunque si sia interessato al "dibattito" (visti certi toni utilizzati da alcune persone, le virgolette sono d'obbligo) scie chimiche/scie di condensazione si sarà sicuramente imbattuto nell'argomentazione riguardante le analisi. Chi crede al complotto delle scie chimiche è arrivato a spendere anche diverse centinaia di euro pur di far analizzare il contenuto di queste scie, purtroppo però i risultati fin ora giunti sono piuttosto deludenti: in primo luogo perché i campioni sono prelevati a terra e non direttamente dalla scia sospetta e in secondo luogo perché la gran parte delle analisi mostra il normale contenuto di elementi presenti nel terreno. A oggi nessun sostenitore del complotto ha mai provato a campionare direttamente una "scia chimica" in quota, affidando le proprie teorie ad analisi fatte su acqua piovana e su terreni (che, tra l'altro mostrano la composizione tipica dell'acqua piovana e del terreno).

Fortunatamente però gli scienziati non si arrendono così facilmente come i sostenitori delle scie chimiche, infatti in letteratura si trovano numerosi lavori di analisi di scie direttamente in quota. I metodi per analizzare una scia sono sostanzialmente tre:
1- I satelliti
2- I LIDAR
3- Analisi direttamente in quota

I meteorologi e i fisici dell'atmosfera hanno analizzato le scie in ognuno di questi modi a partire già dagli anni '70. La letteratura che ho consultato è piuttosto vasta, riporterò in fondo una breve bibliografia con gli articoli più interessanti. Descriviamo brevemente i tre metodi: con i satelliti è possibile fotografare l'emissione luminosa di una scia. Già un lavoro del 1970, condotto su un B-17, mostrava come fosse possibile esaminare la composizione di una scia in base al suo spettro di emissione (per essere precisi hanno misurato la riflettanza). [1] Certamente qualcuno potrebbe obiettare che negli anni '70 le scie chimiche ancora non esistevano tuttavia è interessante notare come viene descritta la scia di condensazione analizzata:

"Durante il volo erano presenti numerose e persistenti contrails e si presentò l'opportunità di misurare la riflettanza di una contrail di recente formazione."

Insomma già ai tempi numerose scie persistenti solcavano i cieli e le analisi dimostravano che il contenuto era principalmente acqua. Su un fenomeno simile si basa un lavoro del 1988 nel quale è usato un satellite per registrare l'emissione di una scia di condensazione nello spettro IR. [2] Anche in questo caso si fa riferimento alle scie persistenti e non persistenti e alla loro interazione con altri tipi di nubi alte quali i cirri.

Il LIDAR (Laser Imaging Detection and Ranging) è forse uno strumento ancora più potente del satellite perché permette di analizzare da terra una parte ben definita di atmosfera. Per esempio un articolo del 2004 sembra essere creato apposta per rispondere ai sostenitori dell'esistenza delle scie chimiche.[3] In questo lavoro i ricercatori iniziano fotografando alcune scie di condensazione quasi per gioco, poi hanno una brillante idea: recuperano le foto satellitari della zona e correlano le scie fotografate, con quelle del satellite. Ai dati ottenuti da questo confronti vengono aggiunti quelli provenienti dal LIDAR, il quale, grazie al suo fascio laser, è in grado di misure quota, composizione, dimensione dei cristalli di ghiaccio, direzione del vento e persino le caratteristiche del ghiaccio in ricaduta verso il suolo. Lo scopo di tutto ciò? Correlare ogni scia a un preciso volo. Grazie ad un database sono riusciti a risalire al volo che ha generato le varie scie e a capire a che ora sono state rilasciate. Anche in questo caso si fa riferimento alla persistenza per diverse ore.

Bravi questi scienziati, ma fino ad ora nessuno è mai andato in quota a prelevare campioni, o forse si?
In effetti sono numerosi anche gli articoli che trattano di campionamenti in quota con particolari apparecchiature in grado non solo di misurare l'umidità all'interno di una scia di condensazione, ma persino di separare l'acqua (frazione volatile) dai componenti non volatili. In questo tipo di campionamenti se nella scia fossero stati presenti bario, alluminio o funghi come sostenuto da chi crede nelle scie chimiche le analisi li avrebbero rilevati. Questo non solo esclude che il carburante possa essere contaminato, ma persino che esistano dei serbatoi nascosti che mischiano misteriose sostanze alla scia di condensazione. [4][5][6][7]

Dopo aver letto tutto questo, mi sembrano insignificanti le analisi delle foglie di piante ornamentali o del terreno fatte dai sostenitori del complotto, eppure queste analisi sono pubblicate, sarebbe bastato chiedere a un meteorologo o approfondire personalmente per scoprire che qualcuno si era già posto il problema di esaminare il contenuto di quelle scie bianche. Ancora una volta appare chiaro come, se mai ci fosse un complotto, non sarebbero certo i "complottisti da blog" ad accorgersene. La vera spina nel fianco di ipotetici cospiratori sarebbero proprio quegli scienziati che tanto sono denigrati.

AGGIORNAMENTO 13/02/2010

Mi rendo conto di aver lasciato molti con la curiosità di ciò che è stato trovato nelle scie di condensazione. Era chiaro che non ci fossero le sostanze ipotizzate dai sostenitori del complotto, ma cosa c'è in una scia di condensazione oltre all'acqua? Prima di tutto è importante segnalare che le dimensioni del particolato analizzato arrivano fino a 0,1 micron (ovvero PM 0,1). Le sostanze non volatili possono essere classificate in carbone (che ne costituisce la maggior frazione) e metalli vari. Questi ultimi sono costituiti da Ferro, Cromo e Nichel nella percentuale tipica dell'acciaio inossidabile. In alcuni lavori sono stati ritrovati anche nitrati e acido solforico. Il riferimento [6] (se riuscite a leggerlo) è un buon riassunto di tutti gli altri riferimenti con dettagliata spiegazione del meccanismo di formazione delle varie specie chimiche a seguito della combustione. In ultimo viene esclusa la presenza di silicio all'interno delle contrails, cosa invece presente normalmente nei cirri, ovvero esattamente il contrario di ciò che hanno sempre sostenuto i complottisti.

Bibliografia :

[1] W.A. Hovis; Infrared Reflectance of High Altitude Clouds; Applied Optics; 1970

[2] T.F.Lee; Jet Contrail identification using the AVHRR Infrared Split Window; J. Appl. Meteor.; 1988

[3] D. Atlas; Contrails to Cirrus; J. Appl. Meteor.; 2004

[4] R. S. Gao; Measurements of relative humidity in a persistent contrail; Atmospheric Environment; 2006

[5] A. Petzold; Elemental composition and morphology of ice-crystal residual particles in cirrus clouds and contrails; Atmospheric Research; 1998

[6] B. Karcher; Aviation-Produced Aerosols and Contrails; Survey in Geophysics; 1999

[7] C. H. Twohy; Electron microscope analysis of residual particles from aircraft contrails; Geophysical Research Letters; 1998


************************************************************

Allora, la pratica "scie chimiche" con minchiate annesse mi pare definitivamente chiusa (anche se aperta non lo era mai stata, scusate il paradosso). A questo punto mi pare opportuno per noi disinformatori prezzemolati dallo SMOM trovare un altro campo d'azione prima del NWO e del 21 dicembre 2012, se no ce li scordiamo i 6mila euro mensili stampati a Malta con una epson laser a colori gentilmente fornita da Benetazzo, Di Luciano, Pascucci & c.

ilpeyote saluti a tutti da Viterbo

mercoledì 10 febbraio 2010

Era difficile, ma ce l'ha fatta...

...a rendersi ancora più ridicolo. Parlo di Straker, ovviamente.
Il grande "ricercatore della verità" (che non riesce a trovare neanche il buco del gabinetto e la fa immancabilmente fuori) propone un nuovo sondaggio apposta per decidere in coro ai suoi fessacchiotti preferiti quale sia la verità in cui credere.
Come dire:"L'accelerazione di gravità è 9,8 m/s2 o 5? Decidiamolo insieme" E a monte prove empiriche, fatti, fisica e tutto il resto.
Ma a ben pensarci... non è forse la stessa cosa che fa da anni?

Ecco una delle ultime genialate, ovviamente infarcita del suo solito buon gusto e capacità di ammettere il torto con classe (gli roderà mica il deretano per qualcosa?):



MIAO criciupiato a tutti quelli che possono capire. Quadro, ovviamente (non fatemi dire cose ovvie).

Felini


http://strakerenemy.blogspot.com/2010/02/completamente-fuori-di-testa.html

sabato 6 febbraio 2010

Torniamo da Rorro ed i suoi accoliti.




Deborah (con l'acca mi raccomando), credo una delle utlime arrivate grazie all'opera spammatoria di Rorro, ci fa una dedica.

Deborah Vari: " in risposta ai debunker ...destronzer...mi permetto di pubblicare questo video
http://www.youtube.com/watch?v=gLqqJDSWvyU"

Questo è il video.


Guardate le immagini dei noti personaggi: li riconoscete?

Ascoltate con attenzione il testo.

"Questo film lo dedichiamo ai folli, agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso.
Costoro non amano le regole, specie i regolamenti, e non hanno alcun rispetto per lo status quo.
Potete citarli, essere in disaccordo con loro, potete glorificarli o denigrarli.
Ma l'unica cosa che non potrete mai fare, è ignorarli.
Perché riescono a cambiare le cose, perché fanno progredire l'umanità.
E mentre qualcuno potrebbe definirli folli, noi ne vediamo il genio.
Perché solo coloro coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero."


Immagino, che la nostra amica sciacomica, con questo video abbia voluto dire che chi crede e denuncia le scie comiche sia un ribelle, un anticonformista, uno che non rispetta le regole.
Una persona che cambia le cose, che fa progredire l'umanità, che cambia il mondo.

Immagino che stia paragonando se stessa e i suoi compagni di sventura ai personaggi del video.

Ed ha ragione.
Tutti loro si possono ispirare ad uno dei protagonisti del video.

Questo:



Ma andate a lavorare, buffoni!!!

venerdì 5 febbraio 2010

Fenomeni

Riporto solo la prima parte del post di un genio (se è un fake) o di un obnubilato (se è reale):

Ron ha detto...
@ chon

Tempo fa avevo sentito dire (sul web, ma non ricordo più il sito) che l'esperimento nei cieli della norvegia faceva parte del tentativo di spostare il polo nord terrestre verso la Russia. E che a breve avremmo visto il corrispettivo nell'altro emisfero tra l'Australia e la Nuova Zelanda con lo stesso obiettivo di allineare il polo sud al nuovo polo nord. Ora non so se crederci o meno, ma almeno qualche indizio sembra emergere.

(continua)


Link http://snipurl.com/ua481 (dalla fogna TE) neretti miei.

ilpeyote sono disoccupati nel cervello

Cercando "Straker" su Google


Ecco cosa si ottiene provando a cercare straker su google.
Non c'è bisogno di digitare il nome completo.... bastano le lettere "strak" affinche google si accorga di chi si sta parlando e tra le opzioni ci propone automaticamente "straker puppa".

Grazie a Sintomatico Mistero per la segnalazione

giovedì 4 febbraio 2010

Una doverosa precisazione.
Il lavoro dei Prof Zamboni e Salvi sulla CCSVI si direbbe serio e non una bufala come tante altre in campo medico che girano per la rete.


I ruoli ricoperti dai 2 professori all'interno delle strutture dove lavorano non dovrebbero dare adito a dubbi.


Prof Zamboni: Direttore del Centro delle Malattie Vascolari dell’Università di Ferrara
Prof Salvi: U.O.C. Neurologia, Ospedale Bellaria - Bologna


Segnalo alcuni riferimenti.


http://www.smuovilavita.it/CCSVI-Insufficienza-Venosa-Cronica-Cerebrospinale
http://fondazionehilarescere.org/ita/progetti.html
http://www.aism.it/index.aspx?codpage=speciale_ccsvi


Weewe è stato informato della questione e ci darà un'occhiata.


Ovviamente non possiamo dire altrettanto del modo in cui alcune persone trattano un argomento serio come la Sclerosi Multipla su Facebook, blog, forum, siti web ecc...


Saga Rorro. Ecco la sua ultima mail.

Rorro David sent a message to the members of LE SCIE CHIMICHE TOSSICHE ESISTONO !!!

--------------------
(no subject)

ALLORA... su questa cosa c'è da andarci con i piedi di piombo... però va detta,leggete qui:
antefatto:
A Ferrara un angiologo ha scoperto che sua moglie è malata di sclerosi.
Inizia la sua indagine nel 1997.
Scopre che ha le vene del collo occluse. Chiede ad un suo amico neurologo Dott. Salvi di Bologna di inviargli dei malati di SM.
In tutti trova le vene del collo occluse. Rilevq in corrispondenza delle occlusioni, depositi di ferro.
Il ferro che si deposita vicino al cervello crea radicali liberi che sono dannosi per il cervello stesso: il sangue non deve fermersi, si deposita il ferro.
Quindi insieme al suo amico neurologo ottengono il permesso di sperimentare su 65 pazienti la terapia a base di stent nelle vene del paziente.
I pazienti appena operati già si sentono meglio, non hanno la stanchezza cronica di noi malati e hanno più forza, i dolori si riducono drasticamente.
Grazie a Zamboni e Dotto Salvi, il neurologo senza il quale Zamboni non sarebbe riuscito a far passare la sua intuizione come problema venoso e non neurologico.

FINE ANTEFATTO.
[...]

fate voi le vostre conclusioni.
------------------------------------------------------------------------------
ps per i nuovi o chi non l'avesse fatto, vi prego di fare questi tre passi importantissimi:

1)entra nel gruppo : http://www.facebook.com/groups.php?ref=sb#/group.php?gid=158294649622

2)sotto alla foto , in alto a sinistra, c'è la scritta :
"invita altri ad iscriversi".... cliccaci su' !

3)seleziona tutti i tuoi amici e invitali nel gruppo...


se non diffondete voi la notizia dell'esistenza delle scie chimiche non lo farà nessuno



Scusate, ma che conclusioni ci sarebbero da trarre?
E soprattutto... qualcuno è alla ricerca disperata di cani e porci pur di dare visibilità a questa idiozia, eh?

martedì 2 febbraio 2010

Rorro 2 - la vendetta


Continuano le mirabolanti avventure di Rorro e del suo gruppo su Facebook.

Ecco il seguito al discorso iniziato sul post precedente:


Non ti preoccupare x le analisi, abbiamo montanari che c'è lo fa gratis.

- Montanari? Stefano Montanari?
Quello che dice:
"Ripeto: io mi occupo di scienza. La scienza pretende dati certi. Se qualcuno mi dà un campioni di scia (cosa tecnicamente del tutto possibile) io la analizzerò e dirò quello che è emerso. In mancanza di questo, anch'io vedo questa roba ma non so di che si tratti."

Forza Rorro... sbrigati a mandare questo campione da analizzare.
Diversi Debunkers/Disinformatori su gruppi FB che frequenti si erano già offerti di finanziare in parte la raccolta di campioni e la loro analisi.
Se Montanari le fa gratis, meglio per tutti.
Non vediamo l'ora di vedere i risultati.

- Ora dobbiamo solo spingere questo controllo alla regione....
Controllo giornaliero dell'aria....

Ma non vengono già fatti questi controlli?
Non esiste l'ARPA per questo?

- E stop x tre giorni ai voli per controllare le modifiche del pM10 in quel lasso di tempo..

Una robetta da niente.... sospendere tutti i voli da e per Roma e tutti quelli che sorvolano la capitale per solo 3 giorni.
Non sarebbe molto più semplice, economico e pratico noleggiare un piccolo jet ed andare in quota a prelevare campioni dell'aria dove si vedono le scie?
Ad 1/4 del costo di un telemetro si può fare.

Ps anche io ti chiedo però di non chiamarle scie inquinanti, ma scie chimiche tossiche... Scie perché sono scie, chimiche perché hanno dei nuclei chimici, tossiche perché ogni sostanza chimicia al lungo andare è tossica.

Questa è la più bella:

Chiamale scie chimiche tossiche.
Scie perché sono scie.
Chimiche perché sono chimiche.
Tossiche perché sono tossiche.

Mi sembra il pesciolino Nemo quando risponde alla domanda degli altri pesci dell'acquario del dentista.
Com'è il "profondo blu"?
E' profondo..... e .... Blu!!!


Ma non finisce qui, ecco un'altra perla.






Le sostanze tossiche sono in gran parte invisibili....
Perciò , se non vedete la scie che permangono x ore , non siate così sicuri che non le abbiano sparse .
Imparate ad osservare attentamente le nuvole... Da li si capisce tutto.
Quelle vere hanno una forma pomposa e soffice ....
Quelle artificali sono velate, fine e trasparenti.

Se le scie si vedono, ci sono, e sono chimiche, ma se non si vedono, ci sono comunque e sono formate da composti chimici tossici invisibili.
Per le nuvole, preferisco astenermi da commentare.

Presto..... Avvisate la Moratti !!!! Rorro ha qualcosa da suggerirle.

Su Facebook sono attivi moltissimi gruppi che straparlano di Scie Comiche.

Ultimamente, grazie anche ad una poderosa opera di spam, il gruppo
"LE SCIE CHIMICHE TOSSICHE ESISTONO !!!" di Rorro David sta incrementando vistosamente il numero di iscritti.

Questo è uno dei 3 messaggi che tutti gli iscritti al gruppo hanno ricevuto nelle ultime 24 ore.

"in due giorni il gruppo è cresciuto di 600 persone.... complimenti a tutti quelli che l'hanno diffuso.
per i nuovi entrati o per chi non l'avesse ancora fatto, ricordo questi tre piccoli passaggi fondamentali da fare, per continuare quello che stiamo iniziando :

1)entra nel gruppo : http://www.facebook.com/groups.php?ref=sb#/group.php?gid=158294649622

2)sotto alla foto , in alto a sinistra, c'è la scritta :
"invita altri ad iscriversi".... cliccaci su' !

3)seleziona tutti i tuoi amici e invitali nel gruppo...

se non diffondete voi la notizia dell'esistenza delle scie chimiche non lo farà nessuno . "

Anche su questo gruppo, come su tutti i gruppi, siti, blog dove si straparla del fenomeno, quando si parla di "prove", ecco arrivare i soliti filmatini sgranati e le foto del cielo solcate da scie ed aerei.

Ma torniamo al titolo del nostro post.
Uno degli iscritti, pone un legittimo dubbio: "ok, non nego la sua esistenza ma nessuno ancora si è posto il problema di analizzarle o di raccoglierne un campione e portarlo in laboratorio."

Ecco arrivare la risposta del grande Rorro:
"non c'è bisogno, basterebbe bloccare il traffico aereo per tre giorni e vedere quello che succede.... il pm10 sparirebbe....
comunque ci stiamo impegnando anche per analizzarle direttamente.

comunque l'importanete è che sai che esistono.



Andiamo per ordine.
Da buon sciacomico, anche per Rorro non c'è bisogno di nessuna analisi per provare il fenomeno.
Piuttosto che fare un'analisi, molto più facile BLOCCARE PER 3 GIORNI TUTTO IL TRAFFICO AEREO e vedere che succede.
Il PM10 Sparirebbe.
Ha voglia la Moratti a fare blocchi del traffico a Milano, pensare ad allargare la zona Ecopass, estendere i divieti anche ai diesel Euro 4.
Tutto inutile.
Deve solo bloccare il traffico aereo per 3 giorni e tutto il PM10 sparirà.
Cerchiamo di mettere Rorro in contatto con il sindaco di Milano, Letizia Moratti, o almeno con De Corato, in modo che possa convincerli delle sue ragioni.

Ma poi.... PM10 nelle scie?
Ma il bario? l'alluminio? i metalli pesanti? i morgelloni? le nanomacchine?
Dov'è finita tutta questa roba? Bho?

Ma stiamo tranquilli!!!
Rorro e c. si stanno anche organizzando per analizzarle direttamente.

Francamente non ho capito bene lo scopo di queste analisi, visto che, parole sue, "non c'è bisogno" e "comunque l'importanete è che sai che esistono".

Per concludere..... Rorro cita anche il blog di Nico Murdock.

"VIENE CITATO quando ho cambiato il nome del gruppo da " le scie chimiche esistono" a " le scie chimiche tossiche esistono".... evidenziando questo episodio come se fossi in mala fede e come se volessi creare allarmismo (che come tutti sanno è passibile di denuncia). al contrario io ho solamente aggiunto il sostantivo TOSSICHE perchè è cosi... qualsiasi sostanza chimica ,all'ungo andare è TOSSICA!!!
E TUTTI LO DEVONO SAPERE!!!!"



Non si sa quindi di cosa siano composte le scie chimiche tossiche.... ma non importa.
Si tratta sicuramente di qualche sostanza chimica, e come tutti ben sanno, qualunque sostanza chimica all'ungo andare è tosssica.

lunedì 1 febbraio 2010

E pensare che a qualcuno non piace volare

Post Modificato

Chissà se qualche nostro amico a cui non piace volare ci ripenserà dopo aver visto questi video.....

Forse un nostro amico per andare ad una conferenza a Viterbo prenderà un volo Alitalia A/R Nizza-Roma.





E per chi non ama proprio volare....



Chi vuole intendere... in tenda.
Tutti gli altri... in camper!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...