giovedì 4 febbraio 2010

Una doverosa precisazione.
Il lavoro dei Prof Zamboni e Salvi sulla CCSVI si direbbe serio e non una bufala come tante altre in campo medico che girano per la rete.


I ruoli ricoperti dai 2 professori all'interno delle strutture dove lavorano non dovrebbero dare adito a dubbi.


Prof Zamboni: Direttore del Centro delle Malattie Vascolari dell’Università di Ferrara
Prof Salvi: U.O.C. Neurologia, Ospedale Bellaria - Bologna


Segnalo alcuni riferimenti.


http://www.smuovilavita.it/CCSVI-Insufficienza-Venosa-Cronica-Cerebrospinale
http://fondazionehilarescere.org/ita/progetti.html
http://www.aism.it/index.aspx?codpage=speciale_ccsvi


Weewe è stato informato della questione e ci darà un'occhiata.


Ovviamente non possiamo dire altrettanto del modo in cui alcune persone trattano un argomento serio come la Sclerosi Multipla su Facebook, blog, forum, siti web ecc...


Saga Rorro. Ecco la sua ultima mail.

Rorro David sent a message to the members of LE SCIE CHIMICHE TOSSICHE ESISTONO !!!

--------------------
(no subject)

ALLORA... su questa cosa c'è da andarci con i piedi di piombo... però va detta,leggete qui:
antefatto:
A Ferrara un angiologo ha scoperto che sua moglie è malata di sclerosi.
Inizia la sua indagine nel 1997.
Scopre che ha le vene del collo occluse. Chiede ad un suo amico neurologo Dott. Salvi di Bologna di inviargli dei malati di SM.
In tutti trova le vene del collo occluse. Rilevq in corrispondenza delle occlusioni, depositi di ferro.
Il ferro che si deposita vicino al cervello crea radicali liberi che sono dannosi per il cervello stesso: il sangue non deve fermersi, si deposita il ferro.
Quindi insieme al suo amico neurologo ottengono il permesso di sperimentare su 65 pazienti la terapia a base di stent nelle vene del paziente.
I pazienti appena operati già si sentono meglio, non hanno la stanchezza cronica di noi malati e hanno più forza, i dolori si riducono drasticamente.
Grazie a Zamboni e Dotto Salvi, il neurologo senza il quale Zamboni non sarebbe riuscito a far passare la sua intuizione come problema venoso e non neurologico.

FINE ANTEFATTO.
[...]

fate voi le vostre conclusioni.
------------------------------------------------------------------------------
ps per i nuovi o chi non l'avesse fatto, vi prego di fare questi tre passi importantissimi:

1)entra nel gruppo : http://www.facebook.com/groups.php?ref=sb#/group.php?gid=158294649622

2)sotto alla foto , in alto a sinistra, c'è la scritta :
"invita altri ad iscriversi".... cliccaci su' !

3)seleziona tutti i tuoi amici e invitali nel gruppo...


se non diffondete voi la notizia dell'esistenza delle scie chimiche non lo farà nessuno



Scusate, ma che conclusioni ci sarebbero da trarre?
E soprattutto... qualcuno è alla ricerca disperata di cani e porci pur di dare visibilità a questa idiozia, eh?

18 commenti:

  1. Non offendiamo cani e maiali.
    Sono esseri intelligenti quasi quanto i somari.
    Mica sciecomici, eh...

    A proposito: PRIMO!!!

    RispondiElimina
  2. E il nesso con le "scie perché sono scie, chimiche perché sono chimiche e tossiche perché sono tossiche"?
    Mamma mia che spammone 'sto personaggio!!

    RispondiElimina
  3. Vorrei solo fare una osservazione. Se ho letto bene il messaggio, Rorro soffre di sclerosi multipla: "I pazienti appena operati già si sentono meglio, non hanno la stanchezza cronica di noi malati e hanno più forza". A questo punto potremmo pensare alla sindrome di simoncini: Rorro non sa con chi prendersela per la sua malattia e ha trovato nelle scie chimiche il colpevole su cui sfogare la sua rabbia e, tramite la rimozione delle stesse, ottenere la guarigione. Con questo non voglio giustificarlo o altro, ma magari possiamo vedere i suoi commenti sotto un'altra luce.

    RispondiElimina
  4. Terapia a base di stent.
    Rorro è un fake.
    Non è possibile non sapere cosa sia.
    O almeno, io lo so per aver avuto in famiglia un caso di "quasi" infarto che è stato individuato con largo anticipo e curato via stent.
    E' un tubicino in lega che mantiene l'ultima deformazione che gli viene data da un palloncino gonfiabile.Palloncino e tubicino vengono infilati lungo una vena (o arteria,non so) di una gamba fino ad una coronaria.Raggiunto il tratto parzialmente occluso si gonfia il palloncino per dar forma al tubicino.Il tubicino mantiene la forma sostenendo le pareti della coronaria, aiutando il flusso del sangue a confluire sulla superficie del cuore.
    Rorro la fa sembrare una medicina...'gnurènt.

    RispondiElimina
  5. Ma che marea immonda di cazzate madornali che ha scritto sto Rorro! Non una frase che contenesse una affermazione corretta. Niente. Non è un fake, è uno che si inventa le cose. Non sto qui a tediarvi su cosa c'è di sbagliato (ma se volete ve lo scrivo, dalla prima all'ultima riga), ma fidatevi sulla parola che è il mio mestiere. Sono tecnico radiologo e so perchè e percome si impiantano gli stent. So che non c'è correlazione tra sclerosi e depositi di ferro, e soprattutto non sono depositi di ferro quelli che si curano con gli stent.

    RispondiElimina
  6. gggg, no, non è un Fake.
    E' pure candidato alle prossime elezioni provinciali di Roma in una lista civica, la Rete dei cittadini o qualcosa del genere.
    Ho visto un link, che ora non trovo, che porta alla lista dei candidati e Rorro è il sesto, se ricordo bene.
    Lista che credo essere legata in qualche modo ai Meetup ed alle Liste cinque stelle di Grillo, ai vari Vday ecc...

    Se cerchi su google il suo nome saltano fuori molti riferimenti al proposito.

    Probabilmente (anzi, togliamo questo probabilmente) sta cercando di dare molta visibilità al suo nome per la prossima tornata elettorale....

    RispondiElimina
  7. E magari cambierà nome al gruppo quando avrà un un numero "interessante" di adesioni.
    Che schifo.

    Peraltro la sclerosi multipla c'entra ben poco con presunti "depositi di ferro".... Anzi se non mi sbaglio non è nemmeno ben conosciuta la causa.

    RispondiElimina
  8. Ma non si vergognano neanche un pò? Bah.

    RispondiElimina
  9. Vittorio... scrivi pure.

    se vuoi, manda pure una mail a [titolo del blog senza spazi]@gmail.com.

    Il parere dei tecnici è sempre ben gradito.

    Ne possiamo fare un post specifico.

    RispondiElimina
  10. Rorro sta monopolizzando le nostre scie comiche.

    E pensare che ho già in testa un paio di altri post (Rorro Vintage ed un altro) .... ma ho preferito aspettare un po' a pubblicarli.

    Non è che per caso Strakanò cominci a diventare un po' geloso/invidioso?

    RispondiElimina
  11. E certo.. sono le scie.. l'acqua del rubinetto è sanissima, la frutta e la verdura non vengono trattate, la carne è quanto di più sano ci sia al mondo.
    Questo sta cercando di fare le scarpe a Strakkino.

    RispondiElimina
  12. Lasciando da parte un attimo la cavolata sulle scie, so a chi si riferisce il Rorro in questione.

    Dico subito che non sono nell'ambiente medico, quindi non sono in grado di esprimere un parere valido. Quello che so me lo ha detto la mia fidanzata che studia medicina a Ferrara ed ha trascorso un po' di tempo in ospedale proprio con il dottor Zamboni.

    Il dottor Zamboni di Ferrara è un chirurgo vascolare che ha davvero avuto una moglie malata di SM e sta facendo studi al riguardo.
    Ha trovato una POSSIBILE correlazione tra i sintomi della SM e l'occlusione di una vena sul collo. Questa occlusione comporta un accumulo di ferro nel cervello (e non è il ferro che provoca l'occlusione come invece asserisce sto Rorro) poiché questo non riesce più ad essere smaltito.
    Questo accumulo sembre essere il responsabile di alcuni dei sintomi peggiori della SM.
    Il dott.Zamboni, operando alcuni pazienti per riaprire i condotti venosi, è riuscito a ridurre di molto i sintomi.
    Ripeto che NON ha trovato una cura per la sclerosi, ma solo un possibile modo per alleviare le sofferenze di chi ne è affetto!

    Inoltre la ricerca sta procedendo attraverso i normali canali scientifici, al contrario di Simoncini e farabutti vari.

    Vi lascio il link ad una intervista fatta al dott.Zamboni che spero posso esservi utile.

    http://www.smuovilavita.it/CCSVI-Insufficienza-Venosa-Cronica-Cerebrospinale

    RispondiElimina
  13. Grazie mascal per le precisazioni.
    Molto utili per capire bene di cosa si parla.

    Il Prof Zamboni è il Direttore del Centro delle Malattie Vascolari dell’Università di Ferrara, quindi escluderei che sia un ciarlatano come altre persone di nostra conoscenza e come chi utilizza il suo nome per spammare a destra e manca il suo gruppo delle scie comiche.

    Cosa centrino poi le scie con la Sclerosi Multipla lo sa solo lui....

    RispondiElimina
  14. forse mi sono spiegato male...

    " lo sa solo lui...." è riferito a Rorro, non al Prof Zamboni

    RispondiElimina
  15. Ho letto il link, e non ha più senso che spieghi nulla. L'unica cosa che mi sento di aggiungere è che 9 volte su 10 i restringimenti nei vasi sono di origine trombotica, e cioè si formano di piccoli coaguli che si attaccano alle pareti, coaguli che sono fatti di residui di colesterolo, calcio e schifezze varie che ingurgitiamo con il cibo, e quindi con il ferro non hanno nulla a che vedere. Nel restante 1 caso su 10 i restringimenti ci sono perchè uno nasce così. Se comunque ci sono dubbi, a disposizione!

    P.S. Sono sempre quello che si è inca@@to come una iena con Giuditta e Ubi riguardo i Body Scanner e la caterva di fandonie terroristiche che hanno sparato

    RispondiElimina
  16. Oggi sono entrato in questo gruppo facebook...un tizio sosteneva che le scie di condensazione sono un'esclusiva dei motori ad elica...il tempo di commentare richiedendo fonti o documentazione ed il mitico rorro ha fatto sparire tutto....concordo con mousse sul fatto che questo gruppo cambierà radicalmente nome quando questo cialtrone lo terrà opportune per il suo business...

    RispondiElimina
  17. Mi chiedo pure quando Facebook renderà impossibile il cambio di nome dei gruppi. Non dico che debba essere permanente ma per esempio attivo solo per una settimana dopo la creazione del gruppo..

    RispondiElimina
  18. Segnalo dalla pagina facebook sulla CCSVI un'ottima performance del nostro amico:
    http://programma.alternativo.forumfree.it/?t=46023281

    "per me si deve puntare ad essere i primi a parlare di una scoperta del genere... prendiamoci la podestà della diffusione..."

    Meno male che era disinteressato...

    RispondiElimina

E' attivata la moderazione su tutti i post più vecchi di 14 giorni.
Non c'è nessun fine censorio nel fare ciò.
Dato che il tempo è quello che è, richiederebbe troppa fatica e tempo controllare in tempi brevi cosa viene pubblicato anche sugli articoli meno recenti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sociable