giovedì 30 settembre 2010

Il manifesto del falsario

Dalla solita discarica per allucinati, neretti e corsivi miei:


Straker ha detto...

Ciao globalbordello, hai ragione nel constatare che la gente non reagisce allo stupro dell'ambiente in cui vive. Non so che cosa sia necessario per far svegliare dal torpore gli zombies delle nostre città. Questa mattina ero in centro per commissioni ed ho fotografato una decina di scie incrociarsi tra i cumulonembi (per impedire che piovesse... infatti poi non ha piovuto) ed una signora ha dato uno sguardo distratto al cielo senza avvedersi di quello che accadeva, proseguendo per la sua strada. Si sarà pure chiesta: "Che diavolo sta fotografando quello?". Ecco: essi non vedono. Semplicemente non vedono. La questione va oltre ogni logica, ma è semplice. Essi non vedono! Per quale motivo? La spiegazione va probabilmente cercata nei brevetti sul controllo mentale.

Capisco che il primo pensiero è protestare in piazza. Alcune manifestazioni si sono già svolte, ma i media asserviti non ne hanno assolutamente parlato ed è qui il problema. Protestare va bene, ma se non ne parlano i media è praticamente inutile. D'altro canto penso che un'imponente manifestazione di piazza sia ancora un'utopia, in quanto è pur vero che ad oggi siamo in molti di più di soli cinque anni fa, ma ancora non abbastanza per movimentare le piazze. Oltretutto c'è sempre il rischio che i cortei vengano a quel punto infiltrati da falsi insurrezionalisti (con le scarpe da poliziotto), al fine di gettare fango addosso agli organizzatori ed ai patecipanti tutti.

Questo blog è costantemente tenuto sotto osservazione dal Ministero dell'Interno e dal Comando Generale dei Carabinieri. Non serve che ne spieghi i motivi. C'è chi aspetta una sola mossa falsa e ci blindano. Le azioni di delegittimazione sulla Rete sono rose a confronto dell'ultima carta che il potere si è tenuto da parte, da giocare alla fine, se il piano di discredito (vedi Nexus come ultimo esempio...) non dovesse funzionare.

In conclusione, dobbiamo divulgare sino a quando ci è possibile farlo, auguraci di raggiungere la massa critica che farà implodere il sistema, prima che sia troppo tardi.

Facciamo una chiosa (come direbbe 'o professò cogliò): NON SAI COME FARE PER TENERE "ALTO" IL TUO CESSO SU INTERNET.
ilpeyote sei un poveraccio cialtrone spaccapietre con la testa
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sociable