venerdì 22 gennaio 2010

Tre geni a coppie di due

Restando in argomento "terremoto ad Haiti e minchiate con sciacalli annessi" (per pigrizia) posto qui, in parte (piccolissima) modificato, un mio commento su strakerenemy dell'amico eSSSe http://snipurl.com/u5wgz

*****

la tigre della malora said...

Della serie: "tre geni a coppie di due"

Il primo

Pasquale ha detto...

"Non c'è nulla di naturale in quel disastro!"
Ecco la prima cosa che ho pensato quando ho visto le immagini del devastante terremoto nello stato di Haiti.
22 gennaio, 2010 15:31


Bravo Pasquale. Ti do un suggerimento per la seconda: "un momento, io non posso pensare, il cervello non mi funziona da anni".

***

Il secondo

rolle2007 ha detto...

io da ignorante posso dire che come per il terremoto in abruzzo e in cina anche ad haiti si e' letto che stranamente le scosse sono state fortissime in una zona pero' ristretta, molto vicina all'epicentro. Che e' molto strano!
22 gennaio, 2010 16:30

Davvero strano, caro il mio ignorante (lo dici tu): le scosse maggiori dovrebbero essere a 100 km. dall'epicentro, forse? Ma vattene, va'.

***

Il terzo, ma primo assoluto con largo margine nella coppa mondiale di minchiate

Straker ha detto...

Le dichiarate applicazioni di HAARP rendono una tecnologia brevettata panacea per tutti gli stratega militari. Con HAARP è, infatti, possibile:

- Mettere a tappeto tutte le comunicazioni nel mondo, ma mantenere attivi i mezzi di comunicazione di coloro che controllano HAARP.

- Istituire un ELF (Extremely Low Frequency communications), gruppo di comunicazioni su un canale a bassissima frequenza per le lunghe distanze e per le applicazioni sotto acqua.

- Attivare a distanza un gran numero di esplosioni elettromagnetiche, non-nucleari, indirizzate verso un target. (Armamenti EMP)

- Modificare anche su zone lontane le condizioni climatiche e gli agenti atmosferici in modo tale da facilitare le operazioni militari.

- Gestire aerei a distanza, governati e potenziati dai trasmettitori HAARP. Un test del genere è stato fatto già ai tempi della APTI che mantenne il controllo di un velivolo di sorveglianza per 10,000 ore ad un’altitudine di 80,000 piedi .

- Identificare oggetti che si muovono nell’aria e determinare quali sono armati e quali sono innocui o benigni.

- Controllare i radar sotterranei per identificare strutture sotterranee e la loro resistenza alle armi utilizzando l’esame tomografico che penetra la crosta terrestre. Da un qualunque punto del pianeta è possibile, se le antenne sono propriamente sintonizzate e indirizzate, far rimbalzare onde sull’atmosfera e dirigerle a distanza verso un altro punto della Terra.

- Identificazione di armi nucleari a distanza.
22 gennaio, 2010 16:40

Qui avrei dovuto grassettare tutto.

ilpeyote in una scala da 1 a 10 sono imbecilli a 100

ps: 'o comandante clusò ha cambiato il suo profilo blogger: A. & R. Marcianò (COMITATO NAZIONALE "TANKER ENEMY") qui http://www.blogger.com/profile/18428301267943133079

LOL, lo ammette pure lui che son solo in due, i mentecatti, dove sono gli altri 200 e passa?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sociable