giovedì 14 gennaio 2010

Il giorno dei 3 13 7 10 9 13 12 9

Modificato il 17/1 alle 00:36 su segnalazione dell'amico anonimo (modifiche evidenziate in giallo).


Prendo spunto dal pos del blog banfernemy
http://banferenemy.blogspot.com/2010/01/il-giorno-dello-sciacallo.html

Nel solito blog dei nemici della petroliera c'è un alto scambio di pareri tra paolo (non Attivissimo ovviamente) e il comandante

"paolo ha detto...
Non ho il minimo dubbio che il terremoto occorso ad Haiti sia di natura artificiale.
Innanzitutto perchè mai ha colpito in prevalenza la capitale Port-au-Prince ed i relativi dintorni? Ovviamente perchè il grosso della popolazione dell'isola si trova lì.


Catastrofe immane per la quale non esistono gran che rimedi. La maggior parte dei feriti e dei fratturati - forse centinaia di migliaia - è destinata a soccombere senza che sia possibile portare il minimo aiuto.


Gente,ahimè, di terza o quarta categoria la cui esistenza non vale un bottone. Li ho visti un pò di haitiani a Santo Domingo diversi anni fa e non mi hanno fatto di certo una buona impressione.


Anche le considerazioni numerologiche, a parte quelle relative alla 'depopulation' e all''ethnical cleansing' nei confronti di una popolazione disperata, depongono per l'artificialità di tale terremoto.


La data 12/01/2010 è passibile di alcune riflessioni. Ad esempio, se a tale data togliamo gli zeri otteniamo: 12-1-21 e, se consideriamo che 121 è il quadrato di 11 abbiamo già ottenuto un elemento di grande significatività.


Possiamo anche separare il 121 dal 21 e, focalizzandoci sul 21 vediamo che esso, dal momento che lo si ottiene facendo 3X7, esalta il simbolismo del numero 7. Gli Illuminati usano tale cifra per significare la morte. Moltiplicato per 3, il 7 indicherebbe dunque una mortalità prodigiosa. Il che è poi quanto s'è verificato ad Haiti.


In molti ricorderanno sicuramente l'attentato avvenuto nel metrò di Londra il 7/7/7. Anche lì i tre sette che stavano appunto ad indicare 'morte'.


Ma ovviamente si possono fare ulteriori considerazioni numerologiche alla portata di chiunque abbia voglia di cimentarsi.


13 gennaio, 2010 22:41
Straker ha detto...
Paolo, quanto hai scritto è davvero interessante!

13 gennaio, 2010 23:09"

















Allora provo a cimentarmi  anche io con i numeri.

Prendiamo il nome paolo ed associamo ad ogni lettera un numero corrispondente alla lettera n dell'alfabeto Italiano.
p = 14
a =  1
o = 13
l = 10
o = 13
Otteniamo la stringa 14 1 13 10 13

Se la moltiplichiamo il numero 141131013 per 2222 si ottiene 313593110886

Sommando al risultato il quadrato di 10854 ed il valore 7077 (notare i 7)
Sommando al risultato il quadrato di 10854 e sottraendo il valore 7077 (notare i 7)
si ottine finalmento il numero 313710913125 ovvero la stringa
3 13 7 10 9 13 12 5

Sostituendo ad ogni numero la corrisponde lettera dell'alfabeto scopriamo finalmente chi è paolo..

12 commenti:

  1. Paolo si chiede come mai il terremoto ha colpito la capitale e dintorni, ovvero dove ci sono più civili.
    E' la prima cosa che ci hanno spiegato in vulcanologia: gli effetti del terremoto è legato alla densità demografica e agli impianti civili.
    Un terremoto di magnitudo 8 in un deserto, non fa scalpore.Chiediti il motivo Paolo.Il terremoto si è sentito in un raggio molto più ampio di quanto tu non possa credere.
    Concetto facile da comprendere...

    RispondiElimina
  2. Tranne per chi è un 3 13 7 10 9 13 12 5 . Le cose previste nel mio post precedente si sono avverate. Che schifo.
    Però juleps mi ha fatto sorridere dimostrando cosa si possa ottenere con la numerologia da due soldi di questi individui.

    RispondiElimina
  3. Io i calcoli non li ho verificati (mi fido) ma ho alzato gli occhi al cielo e... ho visto:
    3 13 7 10 9 13 12 5
    C O G L I O N E

    Sono una chiaroveggente?

    RispondiElimina
  4. Nemmeno io ho fatto i conti, ma 3 13 7....

    RispondiElimina
  5. Gli attentati di Londra il 7/7/7? Ah sì, nella sua mente bacata 2005 --> 2+5 = 7...

    RispondiElimina
  6. Beh, non c'era bisogno di fare conti per capirlo :-)

    RispondiElimina
  7. Data la mia trasparenza, che ben conoscete tutti o quasi, mi permetto di incollare qualche intervento che m'è capitato di fare su banferenemy:

    la tigre della malora ha detto...

    Che vigliacchi. Altro che andare a spaccare pietre con la testa.

    ilpeyote mi fanno schifo

    14 gennaio 2010 00.52

    @ Epsilon

    Conosco un po' la R. Dominicana, per esserci stato e per interposta persona (ho avuto amici che vi han vissuto). Ebbene - in sintesi - per turismo, risorse naturali eccetera è molto più ricca (ahimè non ci vuol tanto) di Haiti, dalla quale "importa" manodopera a bassissimo costo. Ed è un po' una "guerra tra poveri", come in un po' tutti i paesi del III e IV mondo vi è la stragrande maggioranza della popolazione che vive ai limiti (RD) o sotto gli stessi (Haiti)e un'esigua minoranza straricca. V'è poi una sorta di "razzismo" verso i "neri" o comunque le persone di origine haitiana, a volte considerati alla stessa stregua delle colf o degli immigrati in paesi industrializzati e "civili" tipo il nostro. Non voglio far sociologia spicciola, sia chiaro, giusto per rendere l'idea.

    Detto questo, penso che probabilmente gli aiuti ci saran stati, ma una goccia rispetto alle possibilità di altre nazioni. La RD, al di là dell'oggettiva "ricchezza (relativa)" rispetto ad Haiti, ha da sempre grossi problemi interni di povertà, sacche d'emarginazione eccetera.

    ilpeyote comunque gli sciacalli senza offesa per gli animali mi fanno schifo

    14 gennaio 2010 19.01

    Ah, e, salutando tutti voi amici (Juleps, ilgrossogattorosso, Skeptic, Vale56, Epsilon - se posso permettermi - e via e via) invito CHIUNQUE, al di là delle speculazioni da vermi della terra, sempre con tutto il rispetto per le forme animali che ho nominato, a riflettere sul fatto che ad Haiti - e non solo - per SOPRAVVIVERE, anche prima di questa immane tragedia, si mangiava, si mangia, e forse purtroppo per molto tempo si mangerà LA TERRA http://it.globalvoicesonline.org/2008/06/aiuti-per-i-bambini-senza-cibo/

    ilpeyote che si vergognino certi cialtroni

    14 gennaio 2010 23.18


    Saluti a tutti, e un grosso IN BOCCA AL LUPO a quelli che stanno vivendo, direttamente o meno, una tragedia del genere

    ilpeyote con le lacrime agli occhi dalla rabbia perché impotente di fronte a certe minchiate e a certe tragedie purtroppo

    RispondiElimina
  8. IO I CALCOLI LI HO FATTI INVECE, BEH VI STUPIRETE PERCHE' NON VIENE FUORI DI SICURO IL NUMERO DA VOI CITATO, MA 3136050927279...IL CHE NON HA NIENTE A CHE FARE CON LE COSE CHE SAPETE SOLO INVENTARVI. DEBUNKER DEL 3 1 21 21 13.

    RispondiElimina
  9. @ anonimo
    anche se hai rifatto i calcoli sei e resti
    3 13 7 10 9 13 12 5

    RispondiElimina
  10. Marò, che palle anonimo. Bravissimo, hai ragione, i tuoi calcoli son giusti, il buon juleps è un disinformatore bastardo che inventa le leggi della matematica. Saluti, baci, abbracci, caramelle, cioccolato e va' a spaccar pietre con la testa.

    ilpeyote ritorna pure alla cava di granito che è il tuo posto ideale

    RispondiElimina
  11. Oh, e' arrivato il genio! rigorosamente anonimo, pero', che' questi le palle non sanno nemmeno cosa siano!
    @anonimo, il tuo turno alla cava inizia tra poco, preparati.
    E lascia perdere il casco, con la testa che ti ritrovi, e' inutile.

    RispondiElimina
  12. @anonimo
    Grazie alla tua segnalazione mi sono accorto di un refuso.
    Trascrivendo la formula nel post, ho fatto un errore.
    Non ho indicato che il valore 7077 andava sottratto al risultato precedentemente ottenuto.

    Ho corretto il post sistemando la cosa.

    Grazie ancora per la segnalazione e complimenti per la tua abiilità nel fare i calcoli, tutti gli altri lettori non si sono accorti di nulla.

    RispondiElimina

E' attivata la moderazione su tutti i post più vecchi di 14 giorni.
Non c'è nessun fine censorio nel fare ciò.
Dato che il tempo è quello che è, richiederebbe troppa fatica e tempo controllare in tempi brevi cosa viene pubblicato anche sugli articoli meno recenti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sociable