lunedì 23 novembre 2009

Cade aereo militare a Pisa, 5 vittime

Leggo ora sul sito el Corriere.it



È caduto nei pressi dell'aeroporto di Pisa durante un volo di addestramento

PISA - Un C130 dell’aeronautica militare è precipitato a Pisa. Lo riferiscono i vigili del fuoco, le cui squadre di soccorso hanno ricevuto la chiamata e si stanno recando sul posto.

VITTIME - A bordo secondo le prime informazioni ci sarebbero state 5 persone. Dalle prime informazioni ci sarebbero almeno quattro persone morte. L’aereo, è precipitato all’interno dell’area pre-aeroportuale, nei pressi dell’aeroporto. In base alle prime ricostruzioni il velivolo era in fase di atterraggio.

I SOCCORSI - L'aereo, secondo quanto riferiscono all'Aeronautica Militare, è precipitato alle 14,10 subito dopo il decollo. L'impatto è avvenuto immediatamente fuori la zona aeroportuale. Il C130 della 46/a Brigata aerea di Pisa si è incendiato e le squadre di soccorso sono attualmente impegnate a spegnere le fiamme.



Per prima cosa condoglianze ai famigliari delle vittime, ai loro amici, parenti e colleghi.

Non c'è nulla da ridere: scommettiamo che questa notizia sarà presto riportata su alcuni siti spazzatura a noi ben noti?

8 commenti:

  1. Speriamo che non arrivino a tanto.

    RispondiElimina
  2. Ci si stanno avvicinando, a tanto, skeptic. Direttamente dalla fogna TE:

    LupoLuponis ha detto...

    c130 cade nei pressi di pisa... qui mi puzza
    23 novembre, 2009 19:35


    ilpeyote ma quanto fate schifo?

    RispondiElimina
  3. Della serie: "purtroppo l'idiozia non ha limiti"

    Zret ha detto...

    Il C130 precipitato è in qualche modo legato all'operazione chemtrails? Arturo ci deluciderà.
    23 novembre, 2009 20:29


    ilpeyote vedi sopra

    RispondiElimina
  4. Che schifo. Come se gli incidenti aerei non avvenissero dai tempi dei fratelli Wright.

    RispondiElimina
  5. Ho deciso di diffondere il più possibile certe infami porcate, mi pare doveroso. Ecco qui la testa di serie n. 1 dello sciacallaggio per sostenere le proprie minchiate:

    Straker ha detto...

    Ciao Capitan Harlock, ti confermo che sei al cospetto dell'illustrissimo Andrea Doria, ex ricercatore indipendente ed ora grande traditore infame.

    Qui trovi il suo bel faccione ed altre divinità cicapine.

    Riguardo al C-130, non si può escludere che facesse parte dei voli di suppporto logistico agli aerei chimici, visto che alcuni di essi sono attrezzati (come i più piccoli Alenia C-17) per la guerra elettronica. Ovviamente non filtrerà nulla.

    Daniel, avevo letto anche io della possibilità di verificare la presenza di ioni negativi nell'aria. In effetti se è vero come è vero che l'atmosfera viene caricata positivamente, si dovrebbe poter evidenziare la differenza tra il "prima" ed il "dopo". Bisognerebbe trovare uno strumento affidabile e non troppo costoso.

    Che bella la scia blu. Il colore blu è dovuto al cloruro di cobalto (CoCl2) è sotto forma liquida ( diluito in acqua ) e ha il compito di reagire con altre sostanze.

    Dove hai acquisito queste informazioni?
    23 novembre, 2009 21:05


    ilpeyote dovere civico smascherare i cialtroni

    RispondiElimina
  6. Ok, ho sperato male...
    arturo ha lasciato un nuovo commento sul post "Imminente l'introduzione della "chemtrails tax"":

    sembra che il c-130 sia caduto per "un colpo di vento" o un malfunzionamento.

    però posso anche dire che ho visto con i miei occhi lo "slalom" che i piloti, sia civili che militari,devono fare per non schiantarsi contro gli aerei chimici (ryanair,easyjet,air-one) che sono di base a pisa.

    in pratica succede che questi grandi aeromobili camuffati da aerei civili, partono a tutte le ore e compiano manovre assolutamente vietate.
    pensate che una volta, l'easy jet ed il ryanair si sono incrociati mentre uno atterrava e l'altro decollava. (so che i militari della 46a brigata leggono il blog: si, vi ho visto mentre facevate l'incrocio con gli aerei "civili"...)

    a pisa c'è poi anche l'md-80 air-one, anch'esso aereo chimico operativo. anche in questo caso ho potuto constatare con i miei occhi le folli acrobazie effettuate dal pilota (sicuramente militare), soprattutto considerando la mole del velivolo, sicuramente non adatta a spericolate manovre di quel tipo.

    concludendo: sembra che non ci sia niente di strano con questo incidente. ufficialmente, le cose sono tre:
    -errore umano (il pilota era molto esperto)
    -malfunzionamento
    -un colpo di vento molto forte

    io però aggiungo una quarta ipotesi assolutamente verosimile: il C-130 ha cercato di evitare un aereo chimico che rientrava in modo scorretto alla base.

    tra l'altro, è stata evitata la strage, ma nessun tg sembra ricordarlo: l'aereo si è schiantato sulla ferrovia. se passava il treno, sarebbero state decine le vittime. però niente, nessuno ne parla.
    ci mancherebbe altro che parlare male dei QUOTIDIANI voli dei c-130 sui centri abitati a quote irrisorie.

    detto questo, mi DISPIACE MOLTO DOVERLO DIRE, ma non mi stò disperando per la morte dei soldati: ho visto con i miei occhi uno di questi c-130 lasciare SCIE ROSA sopra casa mia, ad una quota da irrorazione di pesticida nei campi. ed un'altra volta, sempre un c-130, lasciava UNA SCIA NERA.

    poi penso che abbiano abbandonato le sperimentazioni perchè i C-130 davano troppo nell'occhio.

    una cosa è certa: l'aeroporto di pisa adesso è chiuso, quindi per qualche giorno l'aereo "blu e bianco" e quello "rosso e bianco", che vedete irrorare lungo tutto il tirreno fino a torino, non ci saranno

    ps. un amico mi ha riferito una curiosità: durante un viaggio aereo, ha sentito un gran rombo. ha guardato una finestra, ed ha visto CHIARAMENTE L'EVIDENZA: UN AEREO, SICURAMENTE MILITARE, HA PRATICAMENTE SFIORATO IL VELIVOLO SU CUI ERA IMBARCATO, PASSANDOGLI DI SOTTO. ripeto: si sentiva il rombo dei motori di questo aereo. E QUESTO AEREO AVEVA DUE SCIE MOLTO PERSISTENTI DI COLORE GRIGIO SCURO!!

    DITEMI VOI SE NON DOBBIAMO ASPETTARCI DELLE DISGRAZIE, CON DECINE DI VOLI CLANDESTINI NEI CIELI DI MEZZO MONDO, COL PRECISO COMPITO DI IRRORARE SOSTANZE CHIMICHE NELL'ATMOSFERA

    Pubblica un commento.

    Annulla iscrizione ai commenti su questo post.

    RispondiElimina
  7. Come volevasi dimostrare.

    :-(


    I know my chickens

    RispondiElimina
  8. "io però aggiungo una quarta ipotesi assolutamente verosimile: il C-130 ha cercato di evitare un aereo chimico che rientrava in modo scorretto alla base."
    come no Arturo aereo che nessun testimone ha visto. ma vaffanculo imbecille

    RispondiElimina

E' attivata la moderazione su tutti i post più vecchi di 14 giorni.
Non c'è nessun fine censorio nel fare ciò.
Dato che il tempo è quello che è, richiederebbe troppa fatica e tempo controllare in tempi brevi cosa viene pubblicato anche sugli articoli meno recenti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sociable